A

Acido cloridrico

Acido ottenuto dalla dissoluzione di cloruro d'idrigeno HCl gassoso nell'acqua.

Acido desossiribonucleico (abbreviazione: DNA)

Il nome della sostanza chimica di cui sono composti i geni. Il DNA è formato da due catene, collegate fra di loro dalle basi adenina (A) e timina (T) nonché guanina (G) e citosina (C). Il DNA è avvolto sul suo asse.

Acido ribonucleico (abbreviazione: RNA)

Denominazione della sostanza chimica di cui sono composte le copie di geni.

Leggi tutto...
Adenina, citosina, guanina, timina (A, C, G, T)

I quattro elementi costituenti, detti anche basi, che contengono l'informazione di ogni gene.

AIDS (= SIDA)

Abbreviazione dall'inglese di acquired immune deficiency syndrome = sindrome dell'immunodeficienza acquisita. L'AIDS viene trasmesso dal virus HI.

Albero genealogico (analisi del)

Uno schema degli avi sotto forma di diagramma che rappresenta la presenza di un carattere ereditario nei genitori e nei figli nel corso di più generazioni possibile.

Allele

Una delle diverse espressioni di un gene. Per il gene del gruppo sanguigno esistono per esempio tre diverse espressioni, l'allele 0, quello A e quello B. Vi sono alleli dominanti e alleli recessivi.

Allergene (it)

Sostanza che scatena un'allergia (di solito una proteina).

Allergia

Ipersensibilità del sistema immunitario a sostanze estranee.

Amminoacidi

Elementi costituenti delle proteine. Esistono venti diversi amminoacidi.

Antibiotico

Sostanza capace di distruggere o inibire la crescita dei microrganismi.

Anticorpo

Proteina che viene prodotta dai linfociti B del sistema immunitario per difendersi contro antigeni esterni (p.e. agenti patogeni) o antigeni del proprio corpo (p.e. cellule tumorali).

Antigene (it)

Sostanza che viene riconosciuta come estranea dal corpo e che quindi scatena una reazione immunologica.

Autosomico

Geni che non sono situati nei cromosomi sessuali, ma in un altro cromosoma (autosomi).

B

Basi

Sono i mattoni del DNA e del RNA.

Batteri

Microrganismi composti da una singola cellula e sprovvisti di nucleo cellulare.

Batteriofagi

Virus che attaccano esclusivamente i batteri. Nella tecnologia genetica vengono spesso chiamati vettori dei geni.

Biotecnologia

Termine generale per i procedimenti che utilizzano enzimi o cellule vive per trasformare o produrre sostanze (p.e. il lievito per la fabbricazione della birra o la chimosina per la fabbricazione del formaggio).

Blasti

Cellule dotate di due capacità: sono in grado di rinnovarsi da sole attraverso divisione e proliferazione; prima cellule indifferenziate, possono evolvere in diversi tipi di cellule con funzioni specifiche, come le cellule del cuore o dei muscoli.

C

Cancro

Proliferazione cellulare maligna (tumore) risultante da divisioni cellulari incontrollate.

Cariogramma

Una rappresentazione dettagliata dei cromosomi di un individuo.

Cellula

Unità biologica capace di sopravvivere da sola. Tutti gli organismi sono composti di cellule. Gli organismi più semplici sono dotati di un'unica cellula (p.e. batteri). Gli organismi più evoluti, come l'uomo, sono composti di più cellule.

Cellula sessuale = gamete

L'ovulo nella donna e lo spermatozoo nell'uomo.

Cellule del corpo

Tutte le cellule di un essere umano – cellule dei muscoli, del sangue, della pelle, cellule nervose, ecc. – ad eccezione dei gameti (l'ovulo nella donna e lo spermatozoo nell'uomo).

Leggi tutto...
Cellule staminali (blasti)

Cellule dotate di due capacità: sono in grado di rinnovarsi da sole attraverso divisione e proliferazione; prima cellule indifferenziate, possono evolvere in diversi tipi di cellule con funzioni specifiche, come le cellule del cuore o dei muscoli.

Chip, gene chip, DNA chip

Fornisce informazioni sull'attività dei geni di una cellula grazie a delle sonde per acido ribonucleico (RNA). Viene anche chiamato microarray.

Citoplasma

L'intero contenuto di una cellula ad eccezione del nucleo.

Clonazione

Unione di DNA di origine diversa e moltiplicazione del cosiddetto DNA ricombinante in batteri e altre cellule.

Leggi tutto...
Clone

Popolazione di organismi geneticamente identici (p.e. gemelli monozigoti nell'uomo o batteri e altre cellule che si formano per scissione di un unico batterio o di un'unica cellula).

Cloroplasti

Le "fonti energetiche" delle alghe o delle piante verdi che consentono di trasformare l'energia solare in energia chimica (fotosintesi). Con l'aiuto della luce solare, dall'anidride carbonica e l'acqua si forma zucchero e ossigeno.

Codice genetico

Mediante la duplicazione di un gene, le "fabbriche" (ribosomi) producono una proteina. Si può dire che la lingua delle copie di geni (basi: A, U, C, G) viene tradotta in quella delle proteine (basi: amminoacidi).

Leggi tutto...
Coesistenza

Presenza concomitante di due sistemi. Nell'ingegneria genetica verde, l'esistenza parallela di campi con piante transgeniche e varietà tradizionali.

Colore degli occhi (genetica del)

Il colore degli occhi è determinato dai pigmenti dell'iride. Quando la quantità di pigmenti è molto ridotta, gli occhi appaiono di colore azzurro.

Leggi tutto...
Colore dei capelli (genetica del)

Non esiste un gene bianco o un gene castano. Il colore dei capelli dipende dalla miscela di due varietà di pigmenti di melanina. La quantità di pigmenti prodotti di una varietà o dell'altra è però controllata geneticamente.

Colore della pelle (genetica del)

Il colore della pelle dipende essenzialmente dal pigmento marrone-nero eumelanina (spesso chiamata semplicemente melanina).

Leggi tutto...
Complementare

Delle quattro basi del DNA adenina (A) e timina (T) nonché guanina (G) e citosina (C) due si adattano l'un l'altra come una chiave e una serratura. A e T formano una coppia così come C e G. Si può anche dire che sono complementari.

Coni

Assieme ai bastoncelli, sono delle cellule sensibili alla luce che si trovano sulla retina. Esistono tre tipi di coni (rossi, verdi e blu) ciascuno dei quali è in grado di percepire una lunghezza d'onnda (e quindi un colore) diversa.

Copia del gene

Prima di riuscire a leggere un gene, la cellula deve fare una copia del gene nel nucleo cellulare. Fra l'originale e la copia del gene vi è una differenza: al posto della base timina (T) appare l'uracile (U).

Leggi tutto...
Coppia di basi

Dei quattro elementi del DNA adenina (A) e timina (T) nonché guanina (G) e citosina (C), chiamati basi, A-T e C-G si adattano l'un l'altra come una chiave e una serratura. Si può anche dire che sono complementari.

Cromosoma

Un cromosoma è composto da una struttura di proteine sulla quale è avvolto un filamento molto lungo e sottile che contiene una serie di geni. La sostanza chimica di cui sono composti i geni si chiama acido desossiribonucleico (DNA).

Leggi tutto...
Cromosomi sessuali

Ogni cellula del corpo umano possiede due esemplari di ogni cromosoma (2 x 23 = 46 cromosomi). Una coppia di cromosomi determina il sesso dell'essere umano. Nelle donne la coppia è composta da due cromosomi X, mentre nell'uomo da un X e uno Y.

D

Diagnosi genetica

Attribuzione di una malattia a un determinato difetto genico (p.e. corea di Huntington, fibrosi cistica).

Diagnostica

Riconoscimento e determinazione di una malattia.

Difetto genico

Uno o più "errori di trascrizione" in un gene. Il difetto di un gene può p.e. causare la produzione di una proteina sbagliata che, a sua volta, può provocare una malattia.

Divisione cellulare

Moltiplicazione di una cellula mediante divisione.

Leggi tutto...
DNA a doppia catena

Il DNA è formato da due catene collegate fra di loro da coppie delle basi adenina (A) e timina (T) nonché guanina (G) e citosina (C).

DNA a singola catena
Una delle due catene del DNA.
DNA-polimerasi

Duplicatore di DNA. Enzima coinvolto nella duplicazione del DNA.

Doppia elica

Nome dato alla forma del DNA che sembra una scala a chiocciola.

E

Elettroforesi su gel

Metodo che consente di ordinare le molecole (DNA o proteine) in base alla loro dimensione.

Leggi tutto...
Emoglobina

Una proteina contenente ferro all'interno dei globuli rossi. L'emoglobina è in grado di combinarsi con l'ossigeno, trasportarlo e poi nuovamente liberarlo.

Enhancer

Parte del DNA che riconosce determinati fattori di trascrizione e che quindi influenza il livello di espressione di un gene localizzato nelle vicinanze.

Enzima

Gli enzimi sono delle proteine che guidano delle reazioni biochimiche. Sono chiamati anche biocatalizzatori

Enzima di restrizione

"Forbice del DNA". Enzima che riconosce una determinata sequenza di lettere sul DNA e che lo seziona in quel punto. Esistono diversi enzimi di restrizione, ognuno dotato di un proprio punto di sezione.

Erbicida

Sostanza capace di distruggere le erbacce.

Ereditarietà

Trasmissione dei geni dai genitori ai figli.

Leggi tutto...
Ereditarietà dominante

Trasmissione ereditaria di un allele che prevale rispetto a un allele recessivo e che quindi appare come caratteristica fisica. Gli alleli dominanti si manifestano sempre nel fenotipo.

Escherichia coli (abbreviazione: E. coli)

Batterio presente nell'intestino umano. Delle varianti di questo batterio vengono spesso utilizzate nei laboratori genetici.

Esincrocio (outbreeding)

La trasmissione di un gene da una specie all'altra. Avviene in natura p.e. fra i batteri di diverse specie o fra piante di specie vicine attraverso il carico di polline.

Leggi tutto...
Espressione genica

Termine utilizzato per la trascrizione dei geni, quindi per la produzione di RNA e proteine, in base all'informazione genetica contenuta nel DNA.

Evoluzione

Sviluppo di tutti gli esseri viventi da forme ancestrali semplici, in base al principio della selezione naturale.

Leggi tutto...